Reading Challenge 2015

reading-challenge-2015

Spulciando qualche blog qui e li ho trovato spesso autori che invitano a partecipare alla Reading challenge 2015.
Consiste in una sfida contro sé stessi: la lista è composta da ben 50 obiettivi, (e 50 libri da leggere in un anno sono veramente tanti). Una bella sfida, non c’è che dire. Per me, purtroppo, a causa di impegni, lavoro, studio… il tempo da dedicare alla lettura è veramente poco, ma voglio cogliere questa iniziativa come un incentivo a coltivare questa passione. Porsi degli obiettivi è un buon modo per mantenersi in allenamento, ci saranno sicuramente periodi di lettura più rapidi e periodi in cui si è no riuscirò a leggere 10 pagine al giorno (se è tanto).

Personalmente ho deciso di seguire questa iniziativa perché, oltre ad essere interessante e divertente, trovo che sia un ottimo modo per scoprire libri nuovi, nuovi mondi, nuove sensazioni.. e un lettore di queste cose ha sempre bisogno.

Vi riporto qui sotto gli obiettivi della lista:

wpid-reading-challenge-jpg

Un libro con più di 500 pagine
– Un romanzo classico
– Un libro che è diventato film
– Un libro pubblicato in questo anno
– Un libro contenente un numero nel titolo
– Un libro scritto da qualcuno con meno di 30 anni
– Un libro con personaggi non umani
– Un libro divertente
– Un libro scritto da una donna
– Un libro del mistero o un thriller
– Un libro che abbia per titolo una sola parola
– Un libro di storie brevi
– Un libro ambientato in un altro paese
– Un libro di saggistica

Il primo libro di un autore popolare
– Un
libro scritto da un autore che ami ma che non hai mai letto
– Un libro che ti ha raccomandato un amico
– Un libro vincitore del premio Pulitzer
– Un libro basato su una storia vera
– Un libro che si trova in fondo alla tua lista desideri
– Un libro che tua madre ama
– Un libro che ti spaventa
– Un libro scritto da più di 100 anni
– Un libro basato interamente sulla sua copertina
– Un libro che avresti dovuto leggere durante la scuola, ma che non hai mai letto
– Un memorial
– Un libro che puoi finire in un giorno
– Un libro che presenta dei contrari nel titolo
– Un libro ambientato in un luogo che hai sempre voluto visitare
– Un libro pubblicato nel tuo anno di nascita
– Un libro con cattive recensioni
– Una trilogia
– Un libro dalla tua infanzia
– Un libro che tratta di un triangolo amoroso
– Un libro ambientato nel futuro
– Un libro ambientato alle scuole superiori
– Un libro che contenga un colore nel titolo
– Un libro che ti ha fatto piangere
– Un libro che parla di magia
– Una graphic novel
– Un libro di un autore che non hai mai letto prima
– Un libro che possiedi, ma che non hai ancora letto
– Un libro ambientato nella tua città natale
– Un libro che in origine era scritto in un’altra lingua
– Un libro ambientato durante il natale
– Un libro scritto da un autore che abbia le tue stesse iniziali
– Un libro di genere teatrale
Un libro censurato
– Un libro basato/trasformato in una serie tv
– Un libro che non hai mai finito di leggere

Questa, cari lettori, è la lista del reading challenge 2015.

Che dite, vi ho incuriositi almeno un po’??
Io, con quasi un mesetto di ritardo, ci provo!

Eli

…Red Velvet Bakery

Mercoledì scorso finalmente sono riuscita a trovare un momento per andare a provare una nuova pasticceria di Padova:
la Red Velvet.

Red Velvet Bakery Red Velvet Logo [Photo from Red Velvet Page on Facebook]

Il locale si trova in via Belzoni, vicino al Portello e quindi molto comodo per una colazione sostanziosa prima di cominciare una giornata o per pausa tra una lezione universitaria e l’altra.
Mercoledì mattina era una giornata uggiosa, l’umidità entrava fin dentro alle ossa e la nostra voglia di studiare era sotto la suola delle scarpe, così, io e la mia amica Silvia, abbiamo deciso di addolcire un po’ la nostra giornata trovandoci a fare colazione in questo nuovo locale;
il tam tam di notizie su Facebook ed Instagram ha stuzzicato la nostra curiosità e soprattutto la nostra golosità, così abbiamo deciso che era ora di scoprire il motivo di tanto scalpore.

Alle 9.00 di mattina, avvolte nelle nostre sciarpe abbiamo varcato la soglia di quello che avremmo poi scoperto essere il nostro nuovo paradiso:
siamo state accolte dai grandi sorrisi delle proprietarie, molto disponibili e cordiali e la nostra attenzione è stata immediatamente rapita dalla vetrina in cui erano esposti i cupcake!

Vetrina Red Velvet
Vetrina [Photo By Micibo]

Ce n’erano di tutti i tipi e di tutte le dimensioni: alla nocciola, al torroncino, alla vaniglia ed ovviamente i Red Velvet, mini, normali o maxi.
Io ho assaggiato un Red Velvet mentre Silvia ha provato quello alla nocciola e quello Red Velvet in versione mini.
Personalmente non avevo mai assaggiato la Red Velvet Cake, ma vi posso dire che dal primo morso è diventata una di miei dolci preferiti!
Solo a guardarli facevano venire l’acquolina in bocca, erano perfetti, preparati a regola d’arte, con il loro piccolo ciuffo di frosting e i loro pirottini.

Red Velvet Family
Red Velvet Family [Photo from Red Velvet Page on Facebook]

La degustazione di queste meraviglie può essere accompagnata da caffè caldo, tè e tisane che puoi servirti da solo e quante volte vuoi: chiedi un bicchiere e ti versi uno, due, tre caffè o tisane, e se sei di fretta puoi preparare il tuo bicchiere, zuccherarlo ed aromatizzarlo con le spezie a tuo piacimento, per poi metterci il coperchio, e berlo per strada o in ufficio. Molto “American Style”.

Il locale è proprio carino, piccolino ma strutturato in modo semplice e funzionale, arredato in stile americaneggiante con due tavoli a ribalta sulle vetrine, sgabelli alti e la vista sui portici della via.

Il laboratorio è a vista, tutto viene fatto alla luce del sole e mentre stai degustando il tuo Cupcake puoi osservare come vengono preparati dalle abili mani di Elisa e Davide
(per scoprire come è nata questa dolcissima idea leggete la loro intervista su Micibo).

I prezzi sono davvero accessibili, diciamo “a portata di studente”: i cupcake vanno da 1,00 € per la versione mini, a 2,00 € quelli medi e 2,50 € quelli maxi(che sono belli grandi!) mentre il caffè e altre bevande costano circa 2 €, invece la bottiglietta d’acqua solo 50 centesimi!

Dopo averla provata, o meglio “assaggiata”, posso dire che definirla una semplice pasticceria è riduttivo!

E’ un luogo ricco di dolcezza, dove ritrovare una carica di energia, dove si mangia anche solo con gli occhi, da dove, una volta entrato, non vorresti uscire prima di aver provato ogni singolo cupcake che trovi! ❤

Io ci tornerò di sicuro!
e voi?

Eli

10351243_395892970561188_1891811077800800882_n

Follow them on:

– Facebook: https://www.facebook.com/redvelvetpadova

– Instagram: red_velvet_padova

– Tripadvisor: http://www.tripadvisor.it/Restaurant_Review-g187867-d7160166-Reviews-Red_Velvet-Padua_Province_of_Padua_Veneto.html