Frittelle di Carnevale

berliner quarkbällchen

Domani è Giovedì Grasso e come non pensare a qualche bel dolce?

Carnevale è il tempo dei dolci fritti: castagnole, tortelli, galani, chiacchere e le immancabili (almeno per me) FRITTELLE!

Sono un dolce tipicamente veneto e famose fin dal tempo di Marco Polo. La loro composizione può essere svariarissima: con mele, semolino, polenta, riso, zucca e creme.
Una volta erano impastate con acqua al posto del latte e, o della grappa, o dell’anice. Inoltre si univano pinoli, del cedro candito tritato e della cannella.

La ricetta che vi propongo è tramandata nella mia famiglia da molti anni
e ora sono contenta di condividerla con voi!

INGREDIENTI:

– 250 g di Farina 00
– 250 ml di latte bollente
– 100 gr di zucchero semolato
– 2 uova intere
– succo e buccia grattugiata di un limone
– q.b. di uvetta
– un pizzico di sale
– 3/4 di una bustina di lievito

– Olio di semi per friggere

PROCEDIMENTO:

Amalgamare la farina con il latte caldo, avendo cura di non creare grumi.
Mescolare le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.
Aggiungere successivamente il lievito, il succo e la buccia di limone e il sale, fino ad ottenere una pastella omgenea a cui aggiungerete successivamente l’uvetta.

Scaldare l’olio in una padella con i bordi alti.
Prendere con un cucchiaino una parte dell’impasto e lasciarlo cadere delicatamente nell’olio e far dorare la pallina.
Lasciarle sul fuoco medio per circa 2 minuti fino a che saranno dorate.
Asciugarle sulla carta assorbente e spolverarle con zucchero semolato.

e…. Buon Appetito!!

Fritule

Annunci

2015

crisi-anno-nuovo-730x365

Mancano ormai poche ore all’arrivo del nuovo anno ed io con un pizzico di nostalgia saluto questo 2014.

E’ stato un anno ricco di emozioni e di attimi che resteranno di certo impressi nel mio cuore ma purtroppo non sono mancati i momenti brutti quelli che ti segnano e ti rendono più forte di prima.

Ho voglia di vivere la vita con più leggerezza.

Camminare a piedi nudi in pigiama con in mano una tazza di tè alla mela.

Rimanere sul divano accoccolata davanti ad un bel film.

Mangiare carboidrati e cioccolato senza pensare all’ago della bilancia.

Voglio ogni giorno esprimere un desiderio e sperare che domani si avvererà.

Voglio più tempo da trascorrere con la mia amica mangiando cupcake accompagnate da fiumi di parole e risate.

Ridere sempre ogni giorno e voglio ricordarmi di farlo con il cuore.

Smettere di correre ma camminare piano e vivere delle piccole cose.

Cucinare giornate intere con pensieri leggeri e frivoli.

Abbracciare a lungo ma abbracci che durano un’eternità.

Ed infine SOGNARE…

A tutti voi che mi leggete e che avete un sogno che ancora non avete realizzato ma che volete con tutto il cuore posso dire continuate a sognare e credeteci fino in fondo.

Fatelo senza riserve, se volete piangere fatelo pure ma non smettete mai di sognare.

I sogni ci rendono vivi, ci rendono felici e ci danno una speranza di credere nel futuro.

Eli

New Year 2015 formed from sparking digits over black background