Cenerentola | Un film da favola

Esistono alcuni film che aspetti per mesi: vedi il trailer, leggi le prime informazioni e recensioni (nel caso di film americani) e già non vedi l’ora di essere seduta nelle poltroncine del cinema con un sacchetto di popcorn a goderti lo spettacolo. A questo si aggiunge anche un po’ di paura: e se poi delude le mie aspettative? Se hanno stravolto la storia originale?

Per me l’attesa di Cenerentola è stata così: un misto di attesa e paura, e la gioia di trovarmi finalmente seduta davanti allo schermo. Appena ho visto il classico castello della sigla Disney che annunciava l’inizio del film il mio viso si è trasformato in un unico grande sorriso e ho cominciato a gongolare come una bambina per tutta la durata del film.

 

cinderella

La cosa che più ho apprezzato è stato il continuo affiancarsi e distaccarsi al cartone animato: in un momento troviamo pezzi che potrebbero passare per veri e propri camei, piuttosto che per scene del film, mentre altri momenti che si rivelano essere veri e propri approfondimenti; la figura della madre, la storia più profonda con il principe (un meraviglioso Richard Madden), il rapporto con il padre, la figura di Lady Tremaine (una straordinaria Cate Blanchett). Sono tutti piccoli o grandi particolari che ti fanno apprezzare ancora di più la storia, che nonostante qualche piccola aggiunta rimane sempre fedele alla trama originale, approfondendo inoltre il carattere di Cenerentola (la bellissima Lily James), facendo amare ancora di più la bionda principessa.

Cenerentola

La storia non è solo quella di una ragazza che ha perso la sua famiglia e si trova a fare da cameriera a quella acquisita, ma soprattutto quella di una ragazza dai tanti sogni, dalle mille speranze, che vede sgretolarsi ogni giorno di più. Ma chi l’avrebbe detto che “grazie” alla cattiveria e agli atteggiamenti brutali della matrigna e le sorellastre avrebbe avuto l’occasione di incontrare il suo destino proprio durante un tentativo di fuga?

Kenneth Branagh è riuscito perfettamente a dirigere dei personaggi tanto diversi, forse anche grazie alle fantastiche interpretazioni degli attori, che si sono dimostrati più che degni dei loro ruoli.
Cate Blanchett è riuscita ad unire quel po’ di cattiveria all’umanità di una donna ferita, facendoti riflettere sulle motivazioni dei suoi comportamenti nei confronti delle figlie e di Cenerentola, che probabilmente vede più come una rivale per se che per le sue figlie.

Lily James e Richard Madden hanno una chimica incredibile che li unisce: ogni singola scena tra i due è come se fosse cosparsa di magia, e non solo quella donata dalla Fata Madrina (Helena Bonham Carter).

Cenerentola e il principe

Non è solo la storia d’amore a rendere speciale questo film, ma anche gli approfondimenti che hanno ricevuto i vari personaggi: questi particolari fanno capire che si tratta di una storia che può essere apprezzata sia con gli occhi di un bambino, che con la mente di un adulto assaporando la storia e le emozioni a 360°.

A tutti gli amanti delle favole, agli animi romantici, agli amanti delle storie d’amore, delle emozioni più forti e dei film commoventi, consiglio vivamente di andare a rivivere una delle storie Disney più belle, preparandosi ad un susseguirsi di scene ricche di sentimenti e scenografie spettacolari, pensate fino all’ultimo dettaglio.

Scarpetta di Cenerentola

Eli