Blueberry Muffin

Muffin ai mirtilii

I Muffin sono i classici dolcetti americani soffici e gustosi, preparati con un impasto molto semplice di farina, latte, uova, zucchero e lievito in polvere.
Ne esistono moltissime versioni diverse, sia dolci che salati, e quelli che vi propongo oggi sono arricchiti da golosi e profumati mirtilli.

INGREDIENTI:

200 gr di zucchero
2 uova
100 gr di burro sciolto
250 gr di farina
1/2 bustina di lievito
10 cucchiai di latte
1 bustine di vanillina
Mirtilli (freschi o surgelati)

PROCEDIMENTO:

Unire in una ciotola lo zucchero e le due uova e mescolare con le fruste.
Quando avrete ottenuto un composto chiaro ed omogeneo aggiungere anche il burro fuso e continuare a mescolare.

Preparazione
Dopo di che setacciare la farina dentro la ciotola insieme al lievito e alla vanillina.
Infine versare il latte e continuare a mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo.

Preparazione
Quindi aggiungere anche i mirtilli ed inglobarli nel composto.

Accendere il forno statico a 180°.
Versare il composto nei pirottini preventivamente inseriti nella teglia da muffin.

Infornare per circa 20 minuti

20150121_184350

eeeee…..Buon Appetito!!

Muffin ai mirtilli

Fatemi sapere se provate la mia ricetta!

Eli

Annunci

…Red Velvet Bakery

Mercoledì scorso finalmente sono riuscita a trovare un momento per andare a provare una nuova pasticceria di Padova:
la Red Velvet.

Red Velvet Bakery Red Velvet Logo [Photo from Red Velvet Page on Facebook]

Il locale si trova in via Belzoni, vicino al Portello e quindi molto comodo per una colazione sostanziosa prima di cominciare una giornata o per pausa tra una lezione universitaria e l’altra.
Mercoledì mattina era una giornata uggiosa, l’umidità entrava fin dentro alle ossa e la nostra voglia di studiare era sotto la suola delle scarpe, così, io e la mia amica Silvia, abbiamo deciso di addolcire un po’ la nostra giornata trovandoci a fare colazione in questo nuovo locale;
il tam tam di notizie su Facebook ed Instagram ha stuzzicato la nostra curiosità e soprattutto la nostra golosità, così abbiamo deciso che era ora di scoprire il motivo di tanto scalpore.

Alle 9.00 di mattina, avvolte nelle nostre sciarpe abbiamo varcato la soglia di quello che avremmo poi scoperto essere il nostro nuovo paradiso:
siamo state accolte dai grandi sorrisi delle proprietarie, molto disponibili e cordiali e la nostra attenzione è stata immediatamente rapita dalla vetrina in cui erano esposti i cupcake!

Vetrina Red Velvet
Vetrina [Photo By Micibo]

Ce n’erano di tutti i tipi e di tutte le dimensioni: alla nocciola, al torroncino, alla vaniglia ed ovviamente i Red Velvet, mini, normali o maxi.
Io ho assaggiato un Red Velvet mentre Silvia ha provato quello alla nocciola e quello Red Velvet in versione mini.
Personalmente non avevo mai assaggiato la Red Velvet Cake, ma vi posso dire che dal primo morso è diventata una di miei dolci preferiti!
Solo a guardarli facevano venire l’acquolina in bocca, erano perfetti, preparati a regola d’arte, con il loro piccolo ciuffo di frosting e i loro pirottini.

Red Velvet Family
Red Velvet Family [Photo from Red Velvet Page on Facebook]

La degustazione di queste meraviglie può essere accompagnata da caffè caldo, tè e tisane che puoi servirti da solo e quante volte vuoi: chiedi un bicchiere e ti versi uno, due, tre caffè o tisane, e se sei di fretta puoi preparare il tuo bicchiere, zuccherarlo ed aromatizzarlo con le spezie a tuo piacimento, per poi metterci il coperchio, e berlo per strada o in ufficio. Molto “American Style”.

Il locale è proprio carino, piccolino ma strutturato in modo semplice e funzionale, arredato in stile americaneggiante con due tavoli a ribalta sulle vetrine, sgabelli alti e la vista sui portici della via.

Il laboratorio è a vista, tutto viene fatto alla luce del sole e mentre stai degustando il tuo Cupcake puoi osservare come vengono preparati dalle abili mani di Elisa e Davide
(per scoprire come è nata questa dolcissima idea leggete la loro intervista su Micibo).

I prezzi sono davvero accessibili, diciamo “a portata di studente”: i cupcake vanno da 1,00 € per la versione mini, a 2,00 € quelli medi e 2,50 € quelli maxi(che sono belli grandi!) mentre il caffè e altre bevande costano circa 2 €, invece la bottiglietta d’acqua solo 50 centesimi!

Dopo averla provata, o meglio “assaggiata”, posso dire che definirla una semplice pasticceria è riduttivo!

E’ un luogo ricco di dolcezza, dove ritrovare una carica di energia, dove si mangia anche solo con gli occhi, da dove, una volta entrato, non vorresti uscire prima di aver provato ogni singolo cupcake che trovi! ❤

Io ci tornerò di sicuro!
e voi?

Eli

10351243_395892970561188_1891811077800800882_n

Follow them on:

– Facebook: https://www.facebook.com/redvelvetpadova

– Instagram: red_velvet_padova

– Tripadvisor: http://www.tripadvisor.it/Restaurant_Review-g187867-d7160166-Reviews-Red_Velvet-Padua_Province_of_Padua_Veneto.html

Books Wishlist

Libri, libri e libri… che non bastano e non basteranno mai!
Questa è la mia piccola selezione dei preferiti del momento, di quelli che vorrei e che spero arriveranno prima o poi a riempire la mia libreria. (Natale poi non è tanto lontano!)
Ricette, investigazioni e storie d’amore. Un mix variegato che raccoglie tutto il mio essere.
Dust-Patricia Cornwell Call the midwife-Jennifer Worth Il profumo delle foglie di limone-Clara Sanchez Per dieci minuti-Chiara Gamberale Uno splendido disatro-Jamie McGuireAmerican Bakery-Laurel Evans
1. “Polvere”  di Paticia Cornwell: una nuova investigazione per Kay Scarpetta e Pete Marino che lascia con il fiato sospeso fino alla fine, come ogni giallo degno di questo nome.
2. “Call the midwife” di Jennifer Worth: ho visto un paio di puntate della serie tv presa da questo libro e mi ha subito incuriosito! Un salto nel passato, entrando nella realtà quotidiana della Londra degli anni Cinquanta, dal punto di vista di una donna.
3. “Il profumo delle foglie di limone” di Clara Sànchez: l’ho visto per la prima volta quando lo abbiamo regalato ad una mia amica per il compleanno e leggendo la trama sulla copertina sono rimasta subito colpita ed affascinata da questa storia d’amore e di coraggio, di forza e speranza.
E poi se ha vinto dei premi ed è in cima alle classifiche ci sarà un motivo, no??
4. “Per dieci minuti” di Chiara Gamberale: ho partecipato all’iniziativa #100happydays su Instagram e devo ammettere che trovare una cosa al giorno per cui essere felice non è stato facile. Come sarebbe fare una cosa che non abbiamo mai fatto per 10 minuti al giorno per un mese? Più facile o più difficile?
5. “Uno splendido disastro” di Jamie McGuire: la storia più vecchia del mondo: la ragazza perfetta incontra il ragazzo giusto nelle vesti di quello più sbagliato per lei e cerca di resistergli. Ma cos’è, sotto sotto, che rende questa storia così affascinante e misteriosa? Devo scoprirlo!
6. “American Bakery” di Laurel Evans: ultimo ma non ultimo non poteva mancare un libro di cucina e più di preciso di dolci! Questo libro è uscito già da un paio d’anni ma io non vedo comunque l’ora di perdermi tra quelle pagine piene di gigantesche fotografie e ingredienti golosissimi.
Questi sono i miei libri dl momento, quelli che vorrei trovare impacchettati con una bella carta sotto l’albero di Natale, quelli che vorrei leggere sul divano con una coperta e una tazza di the caldo alle mele.
E i vostri quali sono??
Aspetto le vostre Books WIshlists!
Eli