Ecco le cose che piacciono a me

Ho preso spunto dal tag #10cosechemipiacciono che impazzava su Instagram fino a poco tempo fa per scrivere questo post e parlare un po’ di me, per farmi conoscere nella semplicità delle piccole cose. I miei punti sono qualcuno in più di 10, ma scrivendo non riuscivo a smettere di trovare cose belle.

Se vi va rispondetemi raccontandomi quali sono le cose che vi piacciono!!

1. Mi piace il mare di mattina presto, quando il cielo si tinge di rosa e arancio, sembra di vivere in un dipinto e che ogni cosa diventi possibile.

Sunrise

Sunrise @Alba Adriatica – Agosto 2014 [Photo by eisforeli – All rights reserved]

2. Mi piace fotografare per rendere immortali attimi che non si ripeteranno mai più.

photography

Me – Dicembre 2013 [Photo by eisforeli – All rights reserved]

3. Mi piacciono gli abbracci delle persone che amo, anche se faccio fatica a darli e non so nemmeno io perchè.

Ire & me

Ire & me – Aprile 2013 [Photo by eisforeli – All rights reserved]

4. Mi piacciono le giornate in pigiama e pantofole, quando fuori piove e “coperta, The caldo e film” sono i miei piú cari amici.

Bridget  Jones

Bridget Jones – Photo from Web

5. Mi piace preparare dolci! La pasticceria è la passione che mi accompagna da anni, così è diventato il mio modo di dire grazie, ti voglio bene, sei importante!

Love Bakery

Love Bakery – Ottobre 2014 [Photo by eisforeli – All rights reserved]

6. Mi piace viaggiare, vedere luoghi, conoscere culture!Partirei sempre..il problema è che odio fare le valigie e ancor più disfarle e mi riduco sempre all’ultimo accumulando per giorni tutto sul letto.

valigie

Photo from Web

7.Mi piace tornare a casa ed essere accolta da un movimento di coda e da una zampata affettuosa, da un ossessiva ricerca di attenzioni e da un ammasso di pelo con il naso umido!

Sissi

Sissi – Settembre 2014 [Photo by eisforeli – All rights reserved]

8. Amo i fiori, rendono la vita più felice e colorata. I miei preferiti sono i tulipani.

Flowers

Flowers – Marzo 2014 [Photo by eisforeli – All rights reserved]

9. Mi piace mangiare, credo che una bella cena e un buon bicchiere di vino possano rallegrare qualsiasi giornata.

primoCena romantica – Febbraio 2014 [Photo by eisforeli – All rights reserved]

10. Mi piace avere dei grandi amici. Non tanti amici, ma grandi. Su cui poter contare e con i quali potersi sentire “a casa”.

friendship

Friendship – Dicembre 2014 [Photo by eisforeli – All rights reserved]

11. Mi piacciono i film e i telefilm (soprattutto americani) sono drogata.

Serie TV

Photo from Web

12. Mi piace svegliarmi accanto al mio ragazzo, dopo aver lottato tutta la notte per le coperte e fare pace con un bacio.

Kiss

Bacio – Marzo 2014 [Photo by eisforeli – All rights reserved]

13. Mi piace ricevere regali e le sorprese: la sensazione di euforia che provo scartando un regalo è pazzesca, talvolta è anche meglio che il contenuto stesso.

Sorpresa

Photo from Web

14. Mi piace ascoltare i discorsi dei bambini, anche le cose più semplici dette da loro sembrano sbalorditive.

Segreti

Photo from Web

15. Mi piace il Natale,quando la città si riempie di luci e profumi ed è arrivato il momento di impacchettare i regali e nasconderli sotto l’albero.

regali di natale

Photo from Web

A voi cosa piace?

Eli

#primogiornodiscuola

Back to School

[Photo from Web]

Con circa un mese di ritardo, finalmente anche io ho avuto il mio tanto atteso primo giorno di scuola!

Oggi ho avuto la possibilità di ricominciare il mio tirocinio a scuola e quest’anno tocca alla scuola elementare. Grazie al mio corso di laurea ho la possibilità di entrare a scuola, vivere esperienze come una vera maestra e tenere delle lezioni nella classe cosi da poter imparare ed insegnare contemporaneamente.

Durante i primi giorni di scuola, la rete era invasa da riflessioni sul primo giorno di scuola: c’erano genitori parlavano delle corse per non arrivare tardi a scuola o della grande emozione di veder crescere i bambini cosi in fretta… oppure c’erano gli adolescenti che già si lamentavano dei professori, degli orari, della noia…

Cosi mi sono ritrovata a pensare… ma io quanti primi giorni di scuola ho già vissuto? come sono stati?

Allora ho cominciato a scrivere e pensare, ma mi sono anche resa conto che stava diventando una cosa lunga e noiosa, una lunga serie di riflessioni, nostalgie e aneddoti senza capo ne coda.
Ma se siamo nell’era digitale: perché non usare uno degli social più popolari del momento, utilizzato da grandi politici e star del cinema ma anche da noi comuni mortali? Visto che io stessa non sono capace a darmi un contegno, perché non farmi aiutare dai riduttivi 140 caratteri di Twitter??

Esatto! Ho deciso di riassumere brevemente i miei primi giorni di scuola con un breve tweet, cosi da catapultarmi dagli anni

’90 al nuovo millennio!

#labambinaconilgremiulerosa Grembiule rosa, cerchiello nei capelli e tanta voglia di giocare.
“Ciao, sono Elisabetta. Vuoi essere mia amica?” Pronta per questa nuova avventura!

#primogiornodiscuola Oggi comincio la  scuola elementare!
E’ solo 5 gradini più in alto della scuola materna. Sarà tanto diversa??

#orasonoallemedie Zaino nuovo, classe, nuova, compagni vecchi. Altri 10 gradini in più.

#finalmentecambioscuola Dopo 11 anni finalmente cambio scuola!
Non dovrò più rivedere le suore nè mangiare in mensa!
5 anni ed è tutto finito! Coraggio!!

#sonounamaestra Il grande giorno è arrivato!
Solo io e una classe di bambini! Ansia come prima di un esame o forse questo è peggio!
Ora tocca a me! #imateacher

e il vostro #primogiornodiscuola come è stato?

Raccontate, ripensate, rivivete!

Eli

Books Wishlist

Libri, libri e libri… che non bastano e non basteranno mai!
Questa è la mia piccola selezione dei preferiti del momento, di quelli che vorrei e che spero arriveranno prima o poi a riempire la mia libreria. (Natale poi non è tanto lontano!)
Ricette, investigazioni e storie d’amore. Un mix variegato che raccoglie tutto il mio essere.
Dust-Patricia Cornwell Call the midwife-Jennifer Worth Il profumo delle foglie di limone-Clara Sanchez Per dieci minuti-Chiara Gamberale Uno splendido disatro-Jamie McGuireAmerican Bakery-Laurel Evans
1. “Polvere”  di Paticia Cornwell: una nuova investigazione per Kay Scarpetta e Pete Marino che lascia con il fiato sospeso fino alla fine, come ogni giallo degno di questo nome.
2. “Call the midwife” di Jennifer Worth: ho visto un paio di puntate della serie tv presa da questo libro e mi ha subito incuriosito! Un salto nel passato, entrando nella realtà quotidiana della Londra degli anni Cinquanta, dal punto di vista di una donna.
3. “Il profumo delle foglie di limone” di Clara Sànchez: l’ho visto per la prima volta quando lo abbiamo regalato ad una mia amica per il compleanno e leggendo la trama sulla copertina sono rimasta subito colpita ed affascinata da questa storia d’amore e di coraggio, di forza e speranza.
E poi se ha vinto dei premi ed è in cima alle classifiche ci sarà un motivo, no??
4. “Per dieci minuti” di Chiara Gamberale: ho partecipato all’iniziativa #100happydays su Instagram e devo ammettere che trovare una cosa al giorno per cui essere felice non è stato facile. Come sarebbe fare una cosa che non abbiamo mai fatto per 10 minuti al giorno per un mese? Più facile o più difficile?
5. “Uno splendido disastro” di Jamie McGuire: la storia più vecchia del mondo: la ragazza perfetta incontra il ragazzo giusto nelle vesti di quello più sbagliato per lei e cerca di resistergli. Ma cos’è, sotto sotto, che rende questa storia così affascinante e misteriosa? Devo scoprirlo!
6. “American Bakery” di Laurel Evans: ultimo ma non ultimo non poteva mancare un libro di cucina e più di preciso di dolci! Questo libro è uscito già da un paio d’anni ma io non vedo comunque l’ora di perdermi tra quelle pagine piene di gigantesche fotografie e ingredienti golosissimi.
Questi sono i miei libri dl momento, quelli che vorrei trovare impacchettati con una bella carta sotto l’albero di Natale, quelli che vorrei leggere sul divano con una coperta e una tazza di the caldo alle mele.
E i vostri quali sono??
Aspetto le vostre Books WIshlists!
Eli

Come back

keep calm and come back

7 mesi. Sette lunghi mesi.

Eh si..sono sette mesi che non scrivo un post, che ho un po’ abbandonato il blog.
Sono stati mesi lunghi ed impegnativi, ricchi di esperienze e di qualche delusione, durante i quali ho tenuto il mio primo intervento in classe tutto da sola, ho concluso il mio terzo anno di università e fatto il giro di boa, ho fatto esperienze nuove e rivissuto quelle vecchie.

Ora sono tornata, mi sono presa questo impegno ed è giusto che io lo porti avanti, non è possibile che io finisca come al solito a cominciare le cose senza mai finirle..

Ora sono tornata, ricomincerò a scrivere (magari post più sensati di questo) e a postare, sperando che qualcuno mi legga.

A presto!

(La latitante)
Eli